Cerca nel blog

giovedì 22 ottobre 2015

Recensione: Rebel - Il deserto in fiamme, di Alwyn Hamilton

Recensione
Titolo: Rebel - Il deserto in fiamme
Autore: Alwyn Hamilton
Traduzione: Sara Reggiani
Editore: Giunti
Prezzo: EUR 17,00
Pagine: 272
"Amani è sempre stata sicura di trovare una via di fuga dal deserto spietato e selvaggio in cui è nata. Andarsene è sempre stato nei suoi piani. Quello che invece non si aspettava era di dover fuggire per salvarsi la vita, in compagnia di un ricercato per alto tradimento. Tiratrice infallibile, per realizzare il suo sogno Amani partecipa a un torneo travestendosi da uomo. Tra gli avversari, il più temibile è Jin, il misterioso e affascinante Serpente dell’Est. Troppo tardi Amani scoprirà che Jin è un personaggio chiave nella lotta senza quartiere tra il Sultano del Miraji e il figlio in esilio, il Principe Ribelle. Ormai nota come il Bandito dagli Occhi Blu, Amani dovrà scappare con Jin attraverso un deserto durissimo e meraviglioso, popolato di personaggi e creature stupefacenti: i bellissimi e pericolosi Buraqi, fatti di sabbia e vento ma destinati a trasformarsi in magnifici destrieri per chi abbia l’ardire di domarli; i Djinni, capaci di evocare straordinarie illusioni; indomite donne guerriere dalla pelle color oro e spietati skinwalker che divorano gli umani per assumerne le sembianze... Di fronte alle rovine di una città annientata da un fuoco di calore innaturale, Amani e Jin capiranno che la posta in gioco è più alta del loro destino. E il Bandito dagli Occhi Blu dovrà decidere se fidarsi del Serpente dell’Est e unirsi alla rivoluzione…"


Ogni tanto, cambiare fa bene. Ogni tanto, provare nuove storie, nuove tematiche, fa benissimo.
Rebel - Il deserto in fiamme, di Alwyn Hamilton, è il romanzo di debutto di quest'autrice, che arriva in Italia grazie alla Giunti Editore in anteprima mondiale. La pubblicazione all'estero, infatti, sarà nel 2016, dopo un'accesissima asta che ha visto molti editori stranieri giocarsi il titolo, per arrivare a concludere un major deal che ha battezzato questo romanzo come uno dei titoli più attesi del 2015, qui da noi, e del 2016, oltralpe.

Djinni
Ho intrapreso la lettura di Rebel senza aspettative. Nonostante la fama, non volevo illudermi come era accaduto già altre volte e volevo provare a farmi un'idea il più personale possibile, per godermi al meglio la lettura e dare a voi un'opinione sincera. Dopo pochi capitoli, però, mi era chiaro avrei letteralmente adorato questa storia, i suoi personaggi e la mitologia araba che non avevo mai sperimentato in un titolo Young Adult, ma che sono felice di aver finalmente conosciuto. 
Rebel è la storia di Amani, una giovane tiratrice dagli occhi di ghiaccio che all'inizio del romanzo ha un solo obiettivo: fuggire dal paese in cui è cresciuta, Dustwalk, e raggiungere la capitale del regno, Izman, per vivere da donna libera. Amani è infatti convinta che solo nella grande città potrà sfuggire alle costrizioni che la vita nel deserto le pone, e per questo motivo partecipa a una competizione all'arena dei pistoleri di Deadshot, per vincere i soldi che la porteranno lontana una volta per tutte. Da lì tutto inizia: l'incontro con un misterioso straniero che le creerà non pochi problemi, il rischio di essere riconosciuta come donna in un mondo in cui gli unici a ottenere rispetto sono gli uomini e un viaggio che avrà inizio, mettendo in discussione tutto quel che pensava di desiderare.

Il deserto in fiamme è una storia che scorre rapida tra le mani del lettore, che non lascia momenti morti e che si immerge in una mitologia quasi del tutto inesplorata nel genere Young Adult, che la Hamilton ha saggiamente unito a pistole e polvere da sparo, intrecciando così due mondi a prima vista opposti con mani esperte, conquistando il lettore. Non avevo mai letto nulla ambientato in un mondo dove esistessero esseri come i Buraqi, cavalli mitologici tutt'uno con il deserto, o i Djinni, essere incapaci di mentire, a stretto contatto il mondo e dai poteri vari e inaspettati. Leggendo questo romanzo non mi è stato difficile immaginare i motivi per cui abbia ottenuto quel tanto discusso major deal: narrazione fast-paced, ottima caratterizzazione dei personaggi e un world-building eccezionale ed esotico. In italiano questi elementi sono stati accompagnati da una traduzione scorrevole e adeguata al pacing, oltre che da un'edizione in copertina rigida del romanzo piacevole da tenere in mano e su uno scaffale. Capirete bene come un'unione del genere mi abbia conquistata, facendomi sperare in un sequel che il finale del romanzo sembrerebbe promettere, che esplori ancora di più questo fantastico mondo e ci permetta di vivere ancora un po' nella mente di Amani.

Un romanzo consigliato agli amanti del Fantasy Young Adult e delle storie incalzanti. Sono certa non mancherà di conquistare tanti lettori in Italia e all'estero, affermando una nuova autrice che ha tutte le carte in regola per continuare a proporci storie appassionanti!

4.5 stelline su 5



Potete acquistare Rebel - Il deserto in fiamme cliccando qui!

6 commenti:

  1. Mi stai seriamente dicendo 4.5 stelline su 5?
    All'inizio l'avevo snobbato, ma adoro i fantasy e quindi *ehm*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Veronica, sono serissima u.u era da un po' che non leggevo uno YA del genere e questo mi ha piacevolmente sorpresa. Pensa che dopo i primi capitoli viaggiavo addirittura su 5 stelline, poi sono scesa a 4,5 ma se avessi dovuto valutare solo l'inizio, sarebbero state 5 piene!

      Elimina
  2. Wow. Che bella recensione! Mi sto pentendo di non averlo presto al prezzo di lancio ieri in libreria ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia! Grazie mille :) comunque il prezzo di lancio dovrebbe rimanere quello per un mese, se non sbaglio!

      Elimina
  3. Ciao ho trovato il tuo blog girellando per il web. Ora sono la tua follower Nr 605 Complimenti per il blog. Carino anche questo libro sembra molto carino a leggere la tua recensione
    Spero che tu voglia fare un giro da me al Rifugio degli elfi per dare una occhiata e per il follow-back http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/
    Un Saluto, buona domenica e migliore settimana in arrivo
    A presto spero ;-)

    RispondiElimina
  4. Ciao, ma che bella recensione ^^
    Io ho davvero davvero amato questo libro, così pieno di mistero, con un’ambientazione favolosa e insolita e dei personaggi forti e intraprendenti, soprattutto femminili (amo Shazad, giusto per citarne uno), ma diciamo che anche Jin ha il suo perché *ammicca con gli occhi a cuore*
    Unica pecca le spiegazioni dell’apparato di leggende/miti e del passato del regno di Amani, troppo complesse e poco chiare a tratti, ma del tutto passabili c:

    Se vuoi dare un’occhiata alla mia recensione la trovi quiiii c:
    Rainy

    RispondiElimina

Inserisci qua il tuo commento!